Diagnostica ultrasonografica

Diagnostica ultrasonografica

Tra tutte le svariate opzioni diagnostiche che lo sviluppo della bioingegneria oggi mette a disposizione della classe medica, la ultrasonografia è quella che risulta meno invasiva dell’integrità anatomica del paziente. Ciò la rende meglio tollerata anche da un punto di vista psicologico.

Le sonde ecografiche funzionano con emissione controllata di ultrasuoni che attraversano i tessuti corporei senza produrre in essi la minima alterazione, anche transitoria. La diagnostica ecografica è del resto impiegata in gravidanza, già nelle sue fasi precoci, senza rischi per la madre e per il nascituro.

Le indicazioni alle indagini ultrasonografiche comprendono lo studio dell’apparato muscoloscheletrico ed articolare, dell’apparato cardiovascolare, dell’apparato riproduttivo e genitourinario, dei visceri addominali, inclusi fegato, cistifellea e vie biliari, e quello della ghiandola tiroide. Nelle donne giovani l’ecografia è inoltre indagine di primo livello per lo studio morfologico della ghiandola mammaria, mentre nell’uomo è molto utile per la valutazione morfodimensionale della ghiandola prostatica.

Nel centro THETIS, per accompagnare l’utenza in un’assistenza più completa e accurata,  è attivo un servizio interno di diagnostica ultrasonografica con apparecchiatura di ultima generazione, affidato a specialisti di lunga esperienza. Per particolari esigenze, e previa prenotazione, è possibile eseguire l’indagine anche direttamente al domicilio del paziente.