Posturologia

Posturologia

La posturologia, come lascia facilmente intuire il termine, è lo studio della postura dell’individuo. Attraverso questa analisi, il posturologo è in grado di comprendere eventuali scompensi dell’organismo, che si esprimono a livello muscoloscheletrico. La manipolazione dei recettori periferici di posizione “resetta” il flusso errato di dati, ripristinando il corretto equilibrio posturale.

La posturologia, come studio della postura

Nella vita di tutti è giorni è molto difficile rendersi conto del proprio equilibrio posturale. Eppure, in ogni istante, il nostro organismo si adatta costantemente alle informazioni che riceve attraverso recettori posti nella cute, nei tessuti muscolari, nei tendini e attraverso la vista. Rielaborate a livello neurologico, queste informazioni vengono trasformate nella risposta adattiva muscoloscheletrica, ovvero nella postura abituale, statica e cinetica. Questo processo, ripetuto all’infinito negli anni, diventa normale. Fino a quando non emerge un disturbo osteomuscolare o un disturbo viscerale che possono far sospettare una postura non del tutto corretta.

Per cosa è adatta la posturologia

Attraverso la riabilitazione posturale è possibile trattare efficacemente sintomi di tipo artrosico e cefalalgico, favorendo un ottimo recupero da patologie discali non avanzate ma già sintomatiche, consentendoci di evitare terapie farmacologiche, se non addirittura un intervento più invasivo di tipo chirurgico. Accanto alla valutazione e al trattamento posturale, qualora fossero ritenute necessarie, possono anche essere integrate tecniche ortodontiche. Attraverso queste si mira a risolvere i problemi di cervicobrachialgie e altri dolori muscoloscheletrici che possono proiettarsi in sedi anche apparentemente non collegate all’apparato stomatognatico.