Concorso per immagini di idee e visioni

Concorso per immagini di idee e visioni

È il 4 maggio del 2020. Abbiamo aspettato questo giorno come fosse una nuova liberazione nazionale. Ci è stato spiegato più volte e in più momenti che sarebbe un errore credere di poter riprendere oggi la vita che abbiamo condotto fino a due mesi fa. Sappiamo bene come sia importante osservare scrupolosamente le prescrizioni di igiene sociale per contenere il contagio da SARS-CoV-2, il coronavirus che sta cambiando il mondo e le relazioni umane. Indossare una mascherina per stare in mezzo agli altri, tenerci a distanza reciproca di almeno un metro, rinunciare agli abbracci, dimenticare il profumo di certi baci, fare attenzione alle cose che tocchiamo, lavarci molto spesso e molto bene le mani. Ci sono richiesti sacrifici personali e sforzi organizzativi professionali enormi per guadagnarci questo 4 maggio senza ripiombare a breve nel buio delle ultime lunghissime settimane.

Per tutti quelli che finora sono rimasti a casa si tratta di una prova importante. Qualcuno si prepara ad affrontarla con entusiasmo, altri con la preoccupazione di non essere pronti, sotto ogni punto di vista. Chi ci governa non sempre ha saputo infondere sicurezza alle giornate fatte di spazi mai così angusti e ore tanto pigre. Ma c’è qualcosa di toccante, e confortevole, nel pensare che sia stato deciso di includere nello ‘stato di necessità’ della persona il suo ritorno alla vita di relazione.

Noi siamo felici di questa decisione e crediamo che sia possibile proteggere la nostra sicurezza e la salute dei nostri cari senza rinunce soffocanti che hanno messo alla prova gli equilibri emotivi di milioni di persone, private degli affetti e sofferenti per la reciproca lontananza. Non potremo toccarci e stringerci, è vero. Vorrà dire che ci faremo bastare uno sguardo più attento del solito, un ascolto profondo delle nostre parole, senza filtri digitali. Siamo pronti a scommettere che troveremo cose straordinarie nella loro normalità ad attenderci là fuori e saremo capaci di riconoscerle, apprezzarle profondamente e di godercele, con un’inedita lentezza.

Vogliamo che non torni mai più un 4 maggio come questo. Così abbiamo pensato che sarebbe importante fissarlo nei nostri ricordi attraverso la prima cosa bella che oggi vedremo. Potrebbe essere la vista di un albero fiorito, uno spicchio di cielo, un volto caro, uno scorcio della città, ma anche un’emozione, una suggestione che non si riesce ad esprimere a parole… Per questo, dalla collaborazione tra THETIS Medicina Integrata e la libreria indipendente cittadina la Cinciallegra nasce l’idea per i nati tra il 2004 e il 2007 de La prima cosa bella – Concorso per immagini di idee e visioni.

 

 

Di seguito il Regolamento.

 

 

LA PRIMA COSA BELLA
Concorso per immagini di idee e visioni

Regolamento

THETIS Medicina Integrata e la Cinciallegra libri e giochi, bandiscono un Concorso per immagini destinato ai ragazzi nati tra il 2004 il 2007 residenti nella Città di Battipaglia. Il periodo di partecipazione è fissato dalle ore 15.00 del 4 maggio 2020 alle ore 15.00 del 18 maggio 2020. In tale periodo i partecipanti potranno inviare un (1) solo elaborato come file immagine in formato .jpeg inoltrandolo tramite l’applicazione Messenger di Facebook alla fanpage della Cinciallegra. Sono ammesse come categorie: fotografia, illustrazione, fumetto (una pagina A4), vignetta, dipinto, collage, composizione grafica, piccola scultura e, più in generale, ogni tipo di rappresentazione che possa essere apprezzata attraverso il formato immagine per la pubblicazione sui social network (Facebook e Instagram). Le immagini pervenute entro i termini su indicati saranno organizzate in una galleria fotografica che verrà pubblicata, senza riferimento all’autore, sulla fanpage de la Cinciallegra entro le ore 12.00 del 19 maggio 2020. I premi saranno assegnati in base alla combinazione dei punti realizzati tramite a) il numero di preferenze ottenute dagli utenti Facebook e Instagram espressi tramite pulsante “like”; b) il giudizio di una giuria. Le due modalità di voto peseranno in egual misura sul risultato finale. Sui social si potranno esprimere preferenze per più concorrenti. In caso di ex-aequo, i concorrenti pari merito saranno sottoposti alla rivalutazione della sola giuria che decreterà il vincitore definitivo. Sono messi in palio 3 (tre) bonus libro del valore rispettivo di euro 50,00 per il primo classificato, euro 30,00 per il secondo classificato, euro 20,00 per il terzo classificato, spendibili presso la libreria La Cinciallegra di Battipaglia. La proclamazione dei vincitori avverrà entro le ore 12.00 di sabato 30 maggio sulla fanpage della Cinciallegra. In caso di mancato ritiro dei premi messi in palio, gli stessi saranno devoluti alla raccolta per le scuole secondarie di secondo grado della Città di Battipaglia durante il progetto Io leggo perché per l’edizione 2020.